lett1 - A.GE. CASSINO

C A S S I N O
Vai ai contenuti
LETTERE
Articolo per Francesca

Carissima Francesca,
innanzitutto Ti prego di passare un articolo, di quelli mirabili, visto che il 19 ottobre 2008 ricorre il VI° Anniversario dell'A. Ge. Cassino , a questo proposito, nella Chiesa di Casalucense in S. Elia Fiumerapido alle ore 11,30, sempre domenica 19 ottobre 2008, verrà celebrata una Santa Messa cui parteciperanno ospiti ed iscritti alla Nostra Associazione. In questa mail cercherò di illustrarti i numerosi impegni che la nostra Associazione intende assumere:
- Apertura, lunedì 20 ottobre 2008 (la data mi è stata appena comunicata dalla Del Maestro) del Centro di Ascolto e Sostegno Psicologico, a cura della Dott. ssa Marisa Del Maestro, con l'ausilio dei Referenti d'equipe Agecassino, presso la Direzione Didattica del I° Circolo di Cassino in Via D'Annunzio, La richiesta del Dirigente Scolastico Prof. Giovanni Di Luzio è stata dalla nostra Sezione favorevolmente accolta.
Da annotare che nella stessa scuola i Volontari dell'Age danno un lodevole contributo aiutando delle maestre nella gestione di una bimba diversamente abile.
Il Centro di Ascolto e Sostegno Psicologico si propone di aiutare i genitori nel difficile compito di educare i figli, specie quando nel nucleo familiare è presente un minore diversamente abile.
- Rinnovo dei Volontari nell'Ospedale Santa Scolastica di Cassino, per la continuazione del Progetto Andrea dell'Age, con un grazie di cuore a Bruna, Laura, Nadia e Tiziana per l'impegno profuso durante l'anno passato in corsia, ricordo che il Progetto Andrea si preoccupa di accogliere i piccoli pazienti di Pediatria, intrattenendoli nei momenti difficili del ricovero, dando una mano ai loro genitori e rendere meno traumatica la permanenza ospedaliera.
Inoltre, a cura dell'Age, con i disegni dei cartoni animati nella Sala Giochi attrezzata, nell'Aula Didattica, in corsia, in un Reparto Pediatrico così colorato, con ogni stanza dedicata ad un personaggio fantastico noto ai bimbi, in un ambiente magico, i Volontari A. Ge. Cassino svolgono il loro mirabile impegno quotidiano d'essere presenti ed aiutare i bimbi che soffrono.
- La Befana dell'Age e Azione Solidarietà, Progetti consolidati nel tempo dall'A. Ge. Cassino, anche per il futuro daranno ulteriore impulso e permetteranno di aprire, più di sempre, le porte alla solidarietà, allargando i confini di Scuola ed Ospedale.
I Referenti d'Equipe A Ge. Cassino cercheranno di incoraggiare e guidare incontri che avvicinino due realtà apparentemente lontane Scuola ed Ospedale, fornendo a grandi e bambini spunti di interesse comune.
- Progetto Dolce Natale dell'A. Ge. Cassino, anche quest'anno, a nostra cura, la vendita dei dolcini dell'8 dicembre ci permetterà di realizzare ancora una volta un sogno ed aiutare chi ha bisogno.
- Il II Concerto di Natale dell'A. Ge. Cassino, sempre presso la Chiesa di S. Pietro, curato dai Responsabili della Parrocchia, con l'ausilio del nostro Vice Presidente Prof. Pio Di Meo e i Referenti A. Ge. Cassino, tale importante evento sicuramente patrocinato dal Comune di Cassino, darà ulteriore lustro alla nostra amatissima associazione.
- La nostra Associazione vorrebbe organizzare per l'Anno 2009 dei Dibattiti itineranti di grande interesse sociale, invitando esperti e curatori che possano offrire un importante contributo e fornire utili consigli ai partecipanti.
- Stiamo valutando l'ipotesi di essere presenti, saltuariamente, nei Centri Commerciali del Cassinate, questo per farci maggiormente conoscere, per crescere e realizzare ancora più progetti utili alla collettività.

Grazie come sempre per l'aiuto che ci dai, sai bene che l'apprezzo di cuore.
Un salutone e un abbraccio da Gero.

Articolo vol 2007 serv.civile sul progetto Andrea

Progetto Andrea presso l'Ospedale Santa Scolastica di Cassino (Fr)


Quest'anno, per la prima volta, l'A.Ge., sezione di Cassino, ha impiegato presso l'Ospedale Santa Scolastica di Cassino (Fr), sette volontari del Servizio Civile, nell'ambito del Progetto Andrea.
Si è voluto in tal modo garantire la presenza quotidiana dei volontari nel reparto pediatrico, al fine di rendere meno ostile e triste il soggiorno dei bambini e di creare per loro un ambiente familiare e divertente, coinvolgendoli in attività ludico-ricreative.
Noi volontari del Servizio Civile siamo ragazzi di età compresa tra i 21 e i 28 anni. Dopo un periodo di formazione presso il CESV (Centro di Servizi per il Volontariato) di Frosinone e presso la sede dell'A.Ge. di Cassino, siamo entrati nel vivo del progetto. Da circa quattro mesi prestiamo quotidianamente il nostro servizio presso il reparto pediatria.
Le nostre sensazioni?!...Beh, all'inizio è stato un po' difficile! Occorreva capire quale fosse il modo migliore per rompere il ghiaccio con i piccoli pazienti e guadagnarci la fiducia dei loro genitori. Fortunatamente la struttura, essendo nuova, disponeva di una sala giochi e un'aula didattica. Ed è proprio in questi locali che abbiamo creato piccoli "laboratori del colore e della fantasia", dove i bambini hanno avuto la possibilità di sprigionare la loro creatività, per rendere il reparto più "a misura di bambino".
Entrando nel reparto pediatria ora si respira un'aria nuova: sui muri ha preso vita la fiaba della Sirenetta; dal soffitto scendono scoiattoli, clown, fiori, fate e altri animaletti. Insomma una pioggia di colori e di allegria! Ma non finisce qui! Lungo i passamano ci sono palloncini colorati a forma di fiore, di spada, di cuore, di animaletti. Le stanze sono si numerate, ma in modo del tutto originale!
Armati di giochi, fiabe e disegni, giriamo per le stanze e nei corridoi per coinvolgere quanti più bimbi possibili nelle più svariate attività, con un unico scopo……..ridere, ridere, ridere!!!!!!!
Spesso giochiamo utilizzando il materiale sanitario. Trasformiamo gli oggetti che i bambini abitualmente trovano in ospedale e che normalmente incutono paura e sofferenza in allegri strumenti di gioco: le siringhe in farfalle ed api che volano per il reparto; le scatole delle medicine in casette e villaggi; gli abbassalingua e garze sterili in personaggi animati; guanti gonfiati in galletti, ecc..
Ogni festa è un'occasione in più per inventarci qualcosa di alternativo e simpatico. Così già sono arrivati "Babbo Natale" e la "Befana" a distribuire tanti piccoli doni, ricreando quella stessa atmosfera di festa che si respira all'esterno. Ma un regalo sotto l'albero l'abbiamo ricevuto anche noi: una lettera di un bambino che ringraziava "Babbo Natale" per aver trovato dei simpatici amici in ospedale che, tra un gioco e una risata, hanno fatto passare le sue giornate più velocemente ed allegramente.
Questa lettera ci ha dimostrato che, in parte, siamo riusciti a realizzare il nostro obiettivo…Quale?!? Quello di far sì che il ricovero in ospedale non sia più un trauma, ma anche un modo per potersi divertire con nuovi amici, curandosi allo stesso tempo! Abbiamo ancora tanta strada da percorrere, tante cose da inventare, pronti a realizzare, anche in ospedale, i piccoli sogni dei bambini.


I volontari del Servizio Civile A. Ge 2006 / 2007:
Angela Alessi - Sara Clemente - Filomena Fascia - Francesca Marsella
Luca Moscatiello - Annalisa Scappaticci - Christian Taberi.

Articolo vol 2008 serv.civile sul progetto Andrea

OSPEDALE "SANTA SCOLASTICA" DI CASSINO
VOLONTARIATO SERVIZIO CIVILE 2007-2008
"PROGETTO ANDREA"



Anche quest'anno l'Associazione Italiana Genitori, nell'ambito del "Progetto Andrea", ha impiegato presso l'Ospedale Santa Scolastica di Cassino dei giovani Volontari del Servizio Civile.
Si è voluto in tal modo garantire la presenza quotidiana di Personale nel Reparto Pediatrico, al fine di rendere meno triste il soggiorno dei bambini e di creare per loro un ambiente familiare e divertente, coinvolgendoli in attività ludico-ricreative.
Bruna, Laura, Nadia e Tiziana: siamo noi quest'anno le quattro Volontarie che, grazie all'A. Ge. Cassino, con impegno e dedizione, sosteniamo il "Progetto Andrea" in Ospedale.
Quattro ragazze semplici, con personalità diverse ma con un unico obiettivo, quello di offrire un anno della propria vita a chi soffre, aprendo le porte del nostro cuore alla solidarietà.
Iniziare il percorso di volontariato non è stato facile, ci siamo trovati in un ambiente diverso che non conoscevamo, ma guidate dagli esperti dell'A. Ge. ed incoraggiate da tutti, ci è bastato poco per capire cosa fare e come impiegare al meglio quest'anno di Servizio Civile.
Oggi riteniamo di essere state veramente fortunate, per le tante esperienze belle ed importanti che riusciremo a vivere. Le nostre sensazioni?!...Beh, all'inizio è stato un po' difficile! Occorreva capire quale fosse il modo migliore per rompere il ghiaccio con i piccoli pazienti e guadagnarci la fiducia dei loro genitori.
Fortunatamente la struttura, essendo nuova, disponeva di una sala giochi e un'aula didattica. Ed è proprio in questi locali che abbiamo creato piccoli "laboratori del colore e della fantasia", dove i bambini hanno la possibilità di sprigionare la loro creatività, per rendere il Reparto più "a misura di bambino". Entrando negli ambienti di Pediatria ora si respira un'aria nuova: sui muri ha preso vita la fiaba della Sirenetta; dal soffitto scendono scoiattoli, clown, fiori, fate e altri animaletti. Insomma una pioggia di colori e di allegria! Ma non finisce qui!
Lungo i passamano ci sono palloncini colorati a forma di fiore, di spada, di cuore, di animaletti. Le stanze sono si numerate, ma in modo del tutto originale!
Armati di giochi, fiabe e disegni, giriamo per le stanze e nei corridoi per coinvolgere quanti più bimbi possibili nelle più svariate attività, con un unico scopo……..ridere, ridere, ridere!!!!!!!
Spesso giochiamo utilizzando il materiale sanitario. Trasformiamo gli oggetti che i bambini abitualmente trovano in ospedale e che normalmente incutono paura e sofferenza in allegri strumenti di gioco: le siringhe in farfalle ed api che volano per il reparto; le scatole delle medicine in casette e villaggi; gli abbassalingua e garze sterili in personaggi animati; guanti gonfiati in galletti, ecc..
Ogni festa è un'occasione in più per inventarci qualcosa di alternativo e simpatico. Così già sono arrivati "Babbo Natale" e la "Befana" a distribuire tanti piccoli doni, ricreando quella stessa atmosfera di festa che si respira all'esterno.
Continueremo a perseguire il nostro obiettivo…Quale?!? Quello di far sì che il ricovero in ospedale non sia più un trauma, ma anche un modo per potersi divertire con nuovi amici, curandosi allo stesso tempo! Abbiamo ancora tanta strada da percorrere, tante cose da inventare, pronti a realizzare, anche in ospedale, i piccoli sogni dei bambini.


ASSOCIAZIONE ITALIANA GENITORI - SEZIONE DI CASSINO
"OSPEDALE SANTA SCOLASTICA" - "PROGETTO ANDREA"

Torna ai contenuti