2012 - A.GE. CASSINO

C A S S I N O
Vai ai contenuti
Attività > AGE generale
DOLCE NATALE X° EDIZIONE 2012 - DECENNALE AGE SEZIONE PIO DI MEO CASSINO

E' stata una esperienza bellissima, con ragazze e ragazzi che ci hanno donato oltre al loro tempo anche delle creazioni meravigliose: ci si rinnova e ci si arricchisce solo quando nel gruppo subentrano forze giovani che forniscono freschi spunti e nuovi stimoli...

Un grazie sentito a quanti si sono adoperati per la riuscita della Manifestazione, un cenno affettuoso alle giovanissime e ai giovanissimi che hanno partecipato alla vendita e un riconoscimento doveroso a chi a proprie spese ha preparato e portato al mercatino dolci e quant'altro, il loro un segnale fantastico!

Forza Age Sezione Pio Di Meo Cassino, che il Decennale ti dia un vigore nuovo che si protragga per ancora numerosi anni, te lo auguriamo con tutto il nostro cuore.
E che la solidarietà trionfi su tutto...
Gero.

Il Progetto Andrea

Con i progetti di Servizio Civile e il rapporto di Partenariato con l'Università di Cassino, l'A.Ge investe la propria capacità di azione sociale a favore di una compiuta esperienza dei giovani nel campo della solidarietà, offrendo loro il proprio impianto valoriale, con particolare riferimento alla tutela dei diritti sociali.
Il “Progetto Andrea”, conferisce all'A. Ge. la grande responsabilità di organizzarsi al meglio per realizzare pienamente l’accoglienza dei giovani nella loro azione solidale.
Compiere azioni di  aiuto nei confronti della collettività rende il mondo più umano,  dà un senso allo scorrere dei giorni ed è anche una forma di "egoismo utile" (Don Ciotti) perché chi fa del  bene agli altri fa bene in primis a se stesso.

              A. Ge. Cassino, da una Volontaria del “Progetto Andrea”

«La vita è una passeggiata indimenticabile».
Questa bellissima affermazione è uscita dalla bocca di un bambino durante la recita di fine anno, in una scuola elementare della mia città dove, quale Volontaria A. Ge. del Servizio Civile, svolgevo attività di supporto alle maestre.
Noi Volontari, inseriti nel "Progetto Andrea", siamo ragazzi anonimi e comuni che, anziché fare chissà quali sogni di gloria, abbiamo voluto metterci in discussione, animati dal sentimento della solidarietà. Il Volontariato nel Reparto Pediatrico dell’Ospedale “Santa Scolastica” è un compito tutt’altro che pesante. Ogni giorno sprigioniamo la nostra fantasia e creatività, risvegliando il "fanciullino" che c’è in ognuno di noi. Provare soddisfazione per il sorriso di un bambino e poi pensare a loro la sera, portarsi dietro il ricordo di un gioco o di una situazione buffa, i loro sorrisi ed i loro sguardi impressi nella mente.
Noi siamo giovani quasi inesperti con qualche esperienza di baby sitter con fratelli e cugini più piccoli, io e qualcun altro con un background di studi psicologici e pedagogici alle spalle, ma ancora non sappiamo cosa significhi essere genitore… Sappiamo tuttavia cosa vuol dire essere figli e guardiamo con tenerezza il genitore quando si prende cura del proprio bambino e notiamo anche quando le premure sono un po’ troppe…ma senza mai giudicare, oppure criticare il mestiere.
Quali frutti darà questo anno di volontariato?
Rispondo con una affermazione del medico-pedagogista Maria Montessori:  
«I bambini di oggi saranno gli adulti di domani», e, quale frutto della mia esperienza di volontaria, aggiungo che i tanti bimbi ricoverati a cui abbiamo donato un sorriso, magari in un lontano giorno si ricorderanno di noi e, anche loro, troveranno indispensabile offrire qualcosa di se stessi agli altri, durante la loro passeggiata indimenticabile…                                                   
Annalisa Scappaticci - A. Ge. Cassino

Torna ai contenuti